martedì 24 giugno 2008

SENTITE L'ULTIMA...

Omosessualita': studio italiano, "Aiuta l'evoluzione genetica"

MILANO - Nuova scoperta riguardo all'omosessualita'. Secondo uno studio italiano di un gruppo di ricercatori dell'Universita' di Padova e Torino, pubblicato sulla prestigiosa rivista 'PlosOne', esisterebbe infatti una predisposizione genetica.

Addirittura, i ricercatori hanno identificato un modello matematico in grado di chiarire l'origine evoluzionistica dell'omosessualita' maschile e come questa tendenza sopravviva per effetto di una "selezione sessualmente antagonistica", cioe' una selezione darwiniana che avvantaggia un sesso e svantaggia l'altro nella specie umana.

Questo tipo di evoluzione contribuisce a un'alta variabilita' genetica, ed era stato dimostrato negli insetti, negli uccelli e in alcuni mammiferi.

Il modello matematico dimostra tutti e quattro gli assunti da cui era partito: l'omosessualita' maschile e' sempre presente in tutte le popolazioni, nessuna popolazione e' totalmente gay, l'eredita' e' asimmetrica, cioe' legata al ramo materno, i gay hanno parenti femmine con piu' figli rispetto alla media.

"Il nostro studio - spiega Andrea Camperio Ciani, docente di Psicologia generale all'Universita' di Padova - sembra spiegare che gli omosessuali fanno parte di un disegno evoluzionistico assolutamente naturale, che punta ad aumentare la fecondita'". (Agr)