lunedì 28 luglio 2008

Rimosso dal vescovo

Dopo 28 anni, don Giuseppe Alluvione viene rimosso dalla parrocchia di Prali dal vescovo di Pinerolo che dal sacerdote era stato portato in tribunale. Ne da la notizia L'Eco del Chisone, settimanale diocesano:
"Un fulmine a ciel sereno per i cattolici pralini che non sembrano aver gradito la sorpresa. Marina Zancanaro, consigliere comunale di minoranza, se ne fa portavoce e non nasconde l'amarezza: "Non sapevamo nulla: Nessuno ci ha avvertito. La nostra comunità cattolica, che la domenica cresce notevolmente per via dei turisti, si è quindi direttamente rivolta a don Giraudo, in chiesa, per lamentare la scrsa considerazione ricevuta. Se è stato il vescovo a decidere, potava dedicarci un momento per farci capire i motivi della sospensione".
E conclude: "Siamo frastornati. Don Alluvione riusciva a unire le nostre due comunità con il dialogo e il vero ecumenismo, benchè da un anno ormai qui manchi pure ufficialmente il pastore valdese (Wingrid Pfannkuche, che ha lasciato Prali a luglio 2007, ndr)". "Invitato" a dimettersi mediante lettera raccomandata, don Alluvione ha risposto: "Obbedisco, come ho sempre fatto". Questo è quanto si limita a commentare il sacerdote.
Sulla vicenda, il vescovo Debernardi ha inviato un comunicato stampa in cui leggiamo: "Avendo avuto gli avvenimenti di questi mesi ricadute molteplici sull'opinione pubblica, il vescovo, dopo aver consultato la Congregazione per la dottrina della fede e la Congregazione per il clero, e avendo ricevuto dalle medesime Congregazioni l'invito a procedere, è intervenuto chiedendo a don-Giuseppe Alluvione di rinunciare alle parrocchie secondo quanto disposto nei canoni 1740-1747 del Diritto Canonico (relativi al modo di procedere nella rimozione dei parroci, ndr). Don Alluvione ha presentato le dimissioni dalle parrocchie di S.G. Battista in Villa di Prali e di S. Lorenzo in Rodoretto in data 30 giugno e il vescovo le ha accettate il 16 luglio. Essendosi rese vacanti le parrocchie sopra citate, il vescovo ha nominato amministratore parrocchiale il rev. Giovanni Giraudo". "