sabato 23 dicembre 2006

MUORE DON FRANCO MAGGIOTTO

Dopo un anno e mezzo di lotta e di cure il cancro ha prevalso.

Nella notte di mercoledì 20 dicembre don Franco Maggiotto ha compiuto il “passaggio” all’altra sponda, nella “casa definitiva” presso Dio. Erano con lui la moglie Aurora e i loro figli Tabita e Alberto.

E’ stato un passaggio dolce, lucido, alla presenza della sua famiglia e di alcuni membri della comunità.

Nell’incontro di giovedì 21 nella bella sede della comunità cristiana di base di Alpignano ho proposto, durate la intensa e spontanea preghiera comunitaria, anche i versetti 6 e 7 del capitolo 8 del Cantico dei cantici.

Franco e Aurora hanno vissuto oltre 35 anni di amore vero, appassionato, forte. Hanno condiviso la vita, la fede, le lotte.

Il loro amore, sconfessato da una gerarchia sessuofobica e disumana, è stato colmato di ogni benedizione. Aurora ha condiviso fino in fondo il ministero che Franco non ha mai abbandonato.

Lo ricordiamo come pastore e presbitero della sua comunità ecumenica, credente sempre contro corrente, appassionato delle Scritture. La sua comunità lo ricorda questa mattina ad Angrogna, un comune della Val Pelllice nel cui cimitero valdese Franco sarà sepolto.

Lo conobbi tanti anni fa, negli anni 78-79. Non sempre le nostre opinioni erano convergenti, ma ci accomunò sempre una passione: la lettura biblica all’interno di un cammino comunitario.

Fu tra i pochi che seppe gioiosamente vivere in fecondo intreccio matrimonio e ministero. Ora mi sentirò ancora più vicino alla comunità cristiana di base di Alpignano.

Tutta la comunità di Pinerolo esprime affetto e vicinanza ad Aurora, Tabita e Alberto e alla comunità sorella di Alpignano. Sosteniamoci nel nostro cammino di fiducia in Dio e di sostegno reciproco.